Rio: riparazione termosifone mensa

Oggi la mensa della Rio sarà chiusa perché verrà riparato un termosifone rotto da più di due anni e la mensa sarà chiusa. I lavori sono iniziati alcuni mesi fa con la riparazione di una perdita negli spazi sottostanti la mensa e oggi finalmente dovrebbe essere ultimato. In questo modo, il calorifero sarà ripristinato all’accensione del riscaldamento il 1 novembre.

Reduci del cambio della caldaia l’inverno scorso, questo lavoro è un passo in più per migliorare l’impianto di riscaldamento della Rio. Anche alla Morandi ci sono dei lavori in corso, molto più impegnativi, per il cambio di tutti gli infissi, che consentiranno un miglior isolamento termico a partire del prossimo inverno.

I lavori di manutenzione sono fondamentali non solo per le nostre scuole, cui costruzione risalgono agli anni 60 e 70. La gestione dlela manutenzione è di competenza del Comune, per le scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado.  Un compito molto importante all’interno delle scuole ricade sul DSGA Direttore dei Servizi Amministrativi Generali. Nel nostro IC questo ruolo è assegnato a Davide Viola, persona che la maggior parte non conosce, ma che ogni giorno, con fatica e tenacia, monitora la situazione delle due scuole e coordina l’invio delle segnalazioni e richieste d’intervento agli uffici competenti.

 

 

Oltre alla manutenzione, per le scuole italiane,  in generale, la situazione strutturale è molto complessa. I dati censiti da Cittadinanza Attiva Scuola, divulgati a settembre, evidenziano il problema della sicurezza dell’edilizia scolastica.  Secondo l’anagrafe dell’edilizia scolastica, complessivamente, “il patrimonio edilizio scolastico italiano risulta vetusto e di bassa qualità, con carenze significative di vario tipo, dalla messa in sicurezza antisismica, all’acquisizione del certificato di idoneità statica, di agibilità e di prevenzione incendi come previsto dalla normativa”.

Vicino a noi, emblematico il caso della Girolami, IC Margherita Hack. L’edificio scola è stato dichiarato inagibile a seguito del crollo del controsoffitto, ad aprile scorso, in una classe dell’infanzia. Gli alunni, circa 700, sono stati ricollocati in diverse strutture, anche in un altro Municipio, con pesanti ripercussioni sulle famiglie. Ad oggi non si ha ancora una data precisa per la riapertura.

 

Foto: pxb